MESSAGGIO IMPORTANTE

Archivio eventi

Corso di aggiornamento - La stimolazione transcranica a corrente diretta nel trattamento farmacologico della depressione
12-10-2012 | Casa di Cura “Villa Santa Chiara” - Quinto di Valpantena, Verona - ore 8.30 - 17.30

La malattia depressiva costituisce attualmente una problematica di primaria importanza a livello sanitario nazionale. Mentre una parte di pazienti risponde alla psicoterapia ed ai farmaci, altri sono “resistenti” alle terapie farmacologiche disponibili con elevati costi per il SSN, sofferenza del paziente e dei familiari e rischio di suicidio.

Negli ultimi anni sono divenuti disponibili nuovi trattamenti non farmacologici ma fisici della malattia depressiva grazie alle nuove tecnologie. Fra questi si sta diffondendo l’impiego della stimolazione transcranica a corrente diretta (transcranial, Direct Current Stimulation o tDCS) che è una tecnica non invasiva di neuromodulazione. Quest’ultima presuppone il ripristino funzionale delle modificazioni chimiche e metaboliche delle aree cerebrali coinvolte patogenesi della depressione e può costituire un valido strumento terapeutico complementare e aggiuntivo ai farmaci antidepressivi e che può migliorare ed accelerare i risultati ottenibili con questi.La semplcità, la non invasività e la sicurezza della tDCS rendono la tecnica di grande interesse in psichiatria clinica, particolarmente nei casi di resistenza ai farmaci o di controindicazioni al loro uso. Il corso teorico-pratico ha lo scopo oltre che di fornire un panorama dei più recenti progressi della ricerca nel campo della psicobiologia e della psicofarmacologia della malattia depressiva, quello di illustrare la tecnica della tDCS nei suoi aspetti teorici ed applicativi con la discussione dei risultati dei centri nazionali di riferimento per la metodica in psichiatria presentati da esperti di fama internazionale.La Casa di Cura Villa Santa Chiara di Quinto di Valpantena a Verona è stato uno dei primi centri in Italia ed in Europa ad impiegare la tDCS nei pazienti con depressione grave, sviluppando con un’attività specifica di ricerca clinica anche in collaborazione con l’Università di Milano protocolli terapeutici ad hoc e maturando una consistente esperienza che la rende in questo settore un’eccellenza veneta cui convergono pazienti da tutto il territorio nazionale.

 

 

Fotogallery